Articoli

E3 2013, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, la demo NON girava su console Next Gen

41 Visualizzazioni

metal-gear-solid-v-the-phantom-pain-1-12062013d

La demo di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain mostrata all’E3 ha impressionato tutti. Sia per la qualità, lasciando intravedere le enormi potenzialità del Fox Engine, che per i contenuti piuttosto maturi. Su questo non ci piove. In pochi, però, si sarebbero aspettati quanto detto Hideo Kojima a Polygon: tale demo non girava su PlayStation 4 o su Xbox One ma utilizzava tecnologie attuali. Sorpresa nella sorpresa dunque. Ovviamente, il leggendario autore della serie ha detto anche che la versione per Next Gen sarà migliore di quanto fatto vedere a Los Angeles.
Il filmato, dunque, ha dato una sorta di anteprima di quello che sarà il futuro in ambito videoludico.

“Per questo progetto abbiamo usato il Pc per costruire il motore grafico e realizzare il gioco – ha detto in prima battuta a Polygon – e stiamo usando l’attuale generazione di console come linea guida da seguire per lo sviluppo. Mentre sviluppavamo si è affiancata la next gen. Attualmente stiamo cercando di raggiungere il massimo livello possibile per Xbox 360 e Ps3. Poi vedremo cosa sarà possibile portare su PS4 ed Xbox One. I modelli e le texture di gioco della demo vista all’E3 erano si configuravano maggiormente sull’attuale generazione. Quando inizieremo a sviluppare il titolo per la next gen, cercheremo di fare qualcosa di meglio”.

Kojima ha spiegato che gli sviluppatori punteranno a raggiungere i 60 fps e una risoluzione maggiore per le versioni Xbox One e Ps4.
Una delle novità del prossimo Metal Gear Solid sarà quella dell’interazione con smartphone e tablet:

“Si potrà godere del gioco con più dispositivi, in modo che gli utenti possano giocare dove e quando vogliono. Interagire con Metal Gear e con il mondo social con più dispositivi sarà un gran passo in avanti per la serie”

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento