Articoli

On The Tower, un gioco indie tutto italiano prende forma

31 Visualizzazioni

on the tower C 17022013

Si delinea sempre più il volto di on The Tower, un progetto indie in fase di sviluppo da un team tutto italiano che ancora non si è dato un nome ma che quotidianamente si dedica alla lavorazione di questo gioco.
Pochi giorni fa, infatti, è stata rilasciata la versione 9 della demo che fa intravedere sempre più contenuti a quello che dagli stessi autori è stato indicato più come un esperimento. Il titolo è in fase di realizzazione con Unity mentre il team che lavora al progetto è formato da Alberto Druganetti, Fabiano Zaino (co-ideatore del gioco nonché game director e grafico 2d/3d), Luca Lo Priore (programmatore), Matteo De Carlo (compositore) e Danilo Egizio (modellatore 3d).
La squadra di on The Tower punta molto alla sostanza ed alle idee. In sostanza i giocatori saranno liberi di esplorare una mappa che attualmente è di medie dimensione (ci vorrà qualche bel minuto per attraversarla) ed anche discretamente (ad ora, ma sicuramente ci saranno ulteriori interventi) ricoperta di vegetazione ed alberi. Obiettivo, come il titolo suggerisce, sarà quello di entrare e scalare la torre che è il fulcro del gioco e che, al momento, risulta l’unica costruzione della mappa, difesa a sua volta da quello che appare un labirinto.
On The Tower sarà arricchito dall’esplorazione del mondo di gioco dove gli utenti avranno il compito di scoprire determinate zone. Nel mondo di gioco non si incontreranno né creature né animali, né altre persone. Saremo soli con noi stessi. Un concetp ben preciso che no prevede figure esterne.

Il gioco è di stampo adventure e esplorativo benchè il gameplay della torre sarà un mix fra wallclimb game e platform – spiega Alberto Druganetti – e sono sicuro che il gameplay piacerà a tutti quei giocatori che vogliono trovare la vera sfida in un videogioco in cui ci si deve arrampicare, lontano dalla facilità degli ultimi Assassin’s Creed o Prince of Persia. Qui si suderanno sette camicie e credo che i casual che vedono il gioco solo come una sorta di esplorativo, non riusciranno o comunque arriveranno con molta fatica in cima alla torre”.

Chi vuole, può scaricare la demo sul sito ufficiale del gioco ma anche lasciare feedback con suggerimenti su quanto finora fatto. Come già accennato, le versioni dimostrative saranno aggiornate spesso dal team che vuole condividere col pubblico i progressi.
Di certo torneremo sull’argomento perché il progetto ci ha incuriositi e poi il made in Italy ci inorgoglisce sempre.

ALCUNE IMMAGINI DEL GIOCO

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento