Minion Master (pc)

minion master logo

Un campo da battaglia, delle carte da collezione, delle miniature che si materializzano e combattono per noi alla caccia della vittoria finale.
Possiamo riassumere così Minion Master, gioco strategico a tema fantasy per pc Windows, Mac e Linux, realizzato dalla piccola software house indipendente BitFlip (composta da 5 ragazzi) e pubblicato ad inizio del mese scorso. Si tratta, in effetti, di un titolo che per certi versi ricorda parecchio da vicino Magic The Gatering nonché gli strategici vecchio stampo (stile SSI che i giocatori old school ricorderanno) con mappe divise ad esagoni.
Nondimeno, il titolo è presente anche su Steam Greenlight nel tentativo di essere “promosso” sul negozio digital delivery di Valve ma vediamo di cosa si tratta effettivamente in questa breve recensione.

UN MIX INTERESSANTE, SOPRATTUTTO PER GLI APPASSIONATI DEL GENERE

minion master in game 20012013b

Minion Master, come già detto, è uno strategico. Anzi, viene definito un gioco da tavolo digitale che combina il dinamismo delle tattiche dei giochi di carte da collezione con la strategia ad ampio raggio dei wargame con miniature. L’obiettivo è quello di abbattere l’avatar avversario distruggendo un determinato numero di creature sparse in una mappa di grandezza e forma variabile divisa in esagoni. Numero di creature che varierà a seconda della partita in corso.
Per far questo, i giocatori dispongono del proprio mazzo di carte con il quale decidono ad inizio di ogni turno, le azioni da fare. Tali carte (cinque per mano) possono essere creature (cavalieri, goblin, zombie, sciamani, arcieri e così via), mana o potenziamenti di vario genere.
Ogni carta-creatura ha le proprie caratteristiche, costituzione, forza d’attacco e così via ed ovviamente il costo in mana, necessario per essere giocata. Qualsiasi carta presenta due tipi di costo (quello di mana per poterla giocare, già elencato) e quello acquisito laddove si decida di scartarla. In sostanza per mettere in campo una determinata creatura o aura o incantesimo, bisogna scartare una o più carte per racimolare il mana necessario. Questa operazione doverosa va fatta ad ogni turno e chi ha familiarità con questo tipo di giochi ne sa qualche cosa (vedi Magic the Gathering anche se il funzionamento del mana è diverso, ndr).
Ogni creatura, inoltre, può comportarsi in modo diverso a seconda degli ordini che riceverà grazie ai Micro Controlli. Si può decidere, infatti, se farle attaccare ad oltranza, o attaccare i nemici più forti, o decidere di indirizzarle verso quelle più deboli, o ancora se farle difendere o ancora decidere un comportamento univoco per tutte le creature dello stesso tipo e molto altro.
A queste caratteristiche, che già aggiungono molta profondità al gioco, si aggiungono quelle strategico-ambientali.
Oltre a ponderare le proprie mosse nel calare le proprie carte che materializzeranno le creature sul campo di battaglia, infatti, bisognerà fare attenzione al terreno di gioco. Ve ne sono diversi tipi anche nella stessa mappa, palude, acqua, collina, montagna, foresta, lava (?) deserto, piani rialzati ed altro ed anche la conformazione del livello può rendere una partita ostica o difficile.
Va da se che in una palude, gli arcieri avranno dei malus nel loro attacco e saranno più facilmente preda delle offensive nemiche, come diventa facile intuire che su un piano rialzato, i prodi guerrieri armati di arco e frecce avranno maggiori probabilità di essere efficaci.
Questo aggiunge una profondità maggiore che può riequilibrare le sorti in campo. Non è detto che un mazzo con più carte debba per forza avere la meglio. Il “fattore ambientale” avrà la sua importanza.

PERSONALIZZIAMO TUTTO

Il deck builder, ovvero l'editor per i propri mazzi

Il deck builder, ovvero l’editor per i propri mazzi

In Minion Master si dà molto spazio all’estro ed alla fantasia dei giocatori. E’ infatti possibile, e lo stesso gioco lo consiglia ed invita, realizzare i propri mazzi di carte digitali. Due, al momento, le fazioni in campo: Horror e Fantasy.
In totale sono 236 le carte da collezione, alcune già inserite nel gioco base, altre da acquistare direttamente dal negozio interno al gioco collegato al sito ufficiale. Ci sono anche i vari pacchetti da comprare.
Peccato che l’editor soffra di alcune imprecisioni. Ad esempio, capita che dopo la selezione di una carta da inserire nel proprio deck (o mazzo per i non avvezzi ai termini tecnici, ndr), si sia costretti nuovamente a cercare la carta. Una soluzione è quella di scrivere il nome della carta desiderata per farla apparire da sola per aggirare l’inconveniente, ma questa dovrebbe essere solo l’ultima ratio, non la soluzione (non del tutto immediata) del problema.
Il gioco offre anche un editor per la realizzazione dei propri livelli personalizzabili, piuttosto diretto. Mappe, mappe ovunque, e per tutti i gusti, quindi.

GAME-PLAY SOLIDO, MULTIPLAYER DA TENERE D’OCCHIO

Minion Master Fightnig

Andando al nocciolo della situazione, il game-play a nostro avviso è solido. L’interfaccia è pratica, salvo alcune indecisioni sul menu a scomparsa quando si visualizza la mano per la scelta delle carte da giocare ed offre tutte le informazioni necessarie. E’ presente anche un tutorial che guida passo per passo alle operazioni e rende più facile familiarizzare con Minion Master.
Il gioco offre la campagna single-player e la possibilità di giocare in multiplayer competitivo e cooperativo fino ad un massimo di sei giocatori.
Il gioco, come già detto in precedenza, offre una buona interfaccia mentre sarà facile tenere sott’occhio le proprie pedine sul campo di battaglia grazie alle visuali libere. Il mouse permete di zoommare o di visualizzare da diverse angolazioni.

BUONA TECNICA MA NIENTE ESTRI PARTICOLARI

Dal punto di vista tecnico, il lavoro di BitFlip è da promuovere. Lo stile è semplice, le visuali permettono di ammirare quanto fatto dagli sviluppatori ma il tutto è realizzato senza problemi. I modellini delle miniature sono simpatici mentre il sonoro è discreto.
C’è, però, da segnalare, di contro, che il compito svolto non era dei più difficili e sebbene svolto più che sufficientemente non offre spunti memorabili. Si basa più alla sostanza e la sostanza c’è.

COMMENTO FINALE

Minion Master è un titolo interessante. Soprattutto se siete appassionati di strategia, ambientazioni fantasy ed apprezziate i giochi di carte da collezione. Ci sono molte cose da fare che terranno i giocatori impegnati.
La realizzazione tecnica è discreta mentre la longevità è garantita da diversi fattori: dalla possibilità di acquistare carte (ed a quanto pare ce ne sono altre in fase di sviluppo) nonché da quella di realizzare sia i propri deck che le proprie mappe personalizzabili. Divertente il gioco online, mentre quello in single-player può offrire ore interessanti ma potrebbe diventare alla lunga ripetitivo.
Ci sentiamo di consigliare il gioco agli amanti della strategia ma anche a chi si voglia addentrare nel genere purché armati di buona volontà: in fin dei conti non è troppo difficile da gestire e può dare soddisfazioni. Un buon lavoro BitFlip.

PREGI: Aspetto carino. Tanta sostanza. Personalizzabile. Divertente…

DIFETTI: Non adatto a tutti. Alcuni difettucci di poco conto. Realizzazione senza troppi estri.

VOTO: 7,5/10.