Articoli

Fez, niente più patch per il gioco di Polytron sul Marketplace: Microsoft chiede troppi soldi

45 Visualizzazioni

Capita anche questo. Fez, l’interessante platform in 2d con particolari inquadrature ed ambienti 3d realizzato da Polytron Corporation non sarà più aggiornato con patch sul Marketplace di Xbox 360.
Il motivo è semplice e lo riferisce Phil Fish, ideatore del gioco e fondatore della software house indipendente che ha sviluppato il gioco, tramite una comunicazione sul sito di Polytron: Microsoft richiede troppi soldi in certificazioni per ogni patch rilasciata sul proprio Marketplace. Lo apprendiamo anche da IndieVault.

Come a dire: senza soldi il prete non canta messa. Ciò significa che l’unica patch rilasciata qualche tempo, pubblicata per poi essere ritirata in fretta e furia a causa di un bug, sarà rimessa online. Sarà questo il solo “correttivo” per Fez che continuerà dunque ad avere dei difetti.
I problemi su Fez riguardano cali di framerate, difficoltà a farlo girare da chiavetta USB, incompatibilità con alcuni vecchi modelli della console di casa Microsoft ed anche (ma in casi rari) la corruzione del salvataggio della partita. La patch che è arrivata (l’unica rimasta di cui abbiamo appena parlato) aveva un bug che consisteva nel fatto che il programma vedesse un salvataggio precedente (pre-patch) come uno corrotto.
Questa rogna non sarà mai risolta… almeno su Xbox 360. Fish ha scritto che i responsabili Microsoft l’avevano messo di fronte a una scelta: o passare di nuovo attraverso il lungo e costoso processo di certificazione per pubblicare una nuova patch, o rimettere online quella vecchia, comunque giudicata sufficientemente stabile dal colosso di Redmond.
Lo sviluppatore preme a precisare che questa rogna dei salvataggi interesserà solo l’1% degli utenti. Chi inizierà una nuova partita, o l’ha già iniziata da poco, non dovrebbe (brutto questo condizionale) avere problemi.
E non finisce qui. Dopo le scuse, infatti, Fish continua con una considerazione dall’indubbio sapore amaro.

La gente spesso crede che Microsoft ci abbia pagato per avere l’esclusiva. Niente di più lontano dal vero. NOI abbiamo pagato LORO”.

 

Per Fish, evidentemente, questo deve essere un tunnel dal quale non vede l’ora di uscire ed infatti si è affrettato a puntualizzare il fatto che se Fez fosse stato su Steam, la patch non avrebbe avuto costi aggiuntivi e sarebbe stato aggiornato immediatamente mentre sull’account Twitter di Polytron gli sviluppatori hanno ricordato che (per fortuna, lo possiamo leggere così) il rapporto di esclusiva con Microsoft durerà pochi ancora pochi mesi. La versione pc (e, o, anche per PlayStation 3) si avvicina. E gli utenti chiedono anche una versione Linux.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento