Articoli

Assassin’s Creed, Ubisoft accusata di plagio

7 Visualizzazioni

Dal web (Gamesindustry.biz è stato uno dei primi siti a pubblicarla) arriva una notizia da non sottovalutare. Lo scrittore John L. Beinswnger ha citato Ubisoft per plagio. Il motivo? La trama della serie Assassin’s Creed sarebbe basata, anzi, copiata, dal romando Link, pubblicato nel 2003.
Come sappiamo, la trama della serie Assassin’s Creed si basa su diversi concetti fra cui quello relativo alla memoria genetica. Si tratta della capacità del nostro DNA di immagazzinare non solo tratti fisici ma anche ricordi appartenenti ai nostri avi.
Nel gioco, il personaggio di Desmond Miles rivive le esperienze di alcuni suoi antenati, Altair, Ezio Auditore e, a fine ottobre, Connor, con lo scopo di raccogliere informazioni di vario genere, in primis l’ubicazione dei cosiddetti “frutti dell’Eden”.
Beiswenger, ha quindi ritenuto opportuno citare in giudizio la software house francese per plagio e chiedere un risarcimento di un milione di dollari. Tale somma potrebbe addirittura arrivare a cinque milioni nel caso in cui il giudice dovesse stabilire che Ubisoft abbia volontariamente copiato il romanzo Link.
Il problema per i fan di Assassin’s Creed è che fra le richieste dello scrittore figura anche il divieto di distribuire il nuovo episodio della serie, nonché tutti i prodotti a esso correlati. Come si suol dire, è un brutto affare.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento