Articoli

The Game Awards 2017, vince The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Il trionfo forse era nell’aria ma da qualche minuto è ufficiale: The Legend of Zelda: Breath of the Wild ha vinto il premo come gioco dell’anno ai The Game Awards 2017 che si sono appena conclusi al Microsoft Theater di Los Angeles.

Il gioco Nintendo, esclusiva Switch (ed anche Wii U), ha trionfato sbaragliando la concorrenza di Horizon Zero Dawn (che però ha conquistato tre statuette); Persona 5, PlayerUnknown’s Battlegrounds e Super Mario Odyssey in quella che possiamo definire la “Notte degli Oscar dei Videogiochi”.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild ha portato a casa anche la Best Game Direction, il Best Game Action/Adventure, centrando complessivamente tre premi su sei nominations.

Bene anche Hellblade Senua’s Sacrifice che si aggiudica i premi Best Performance grazie all’attrice Melina Juergens, il Games for Impact ed il Best Audio Design. Non si può neppure tralasciare il buon successo di Cuphead di Studio MDHR che ha vinto la Best Art Direction (migliore Direzione Artistica), miglior Gioco Indipendente e miglior Gioco Indipendente debuttante. Insomma, il particolare titolo che ha ammaliato i giocatori di tutto il mondo ha convinto anche la giuria dei The Game Awards 2017 che ha riservato un ruolo da protagonista a Cuphead.

Da notare anche la vittoria di Persona 5 tra i migliori videogiochi di ruolo. Il titolo Atlus ha battuto concorrenti quotatissimi quali Divinity Original Sin 2, NieR Automata, Final Fantasy XV e South Park: Fractured But Whole.

I VINCITORI, CATEGORIA PER CATEGORIA

Sono stati 102 i giochi entrati in nomination nelle varie categorie. Qui il pezzo di presentazione. Ecco i vari vincitori.

Gioco dell’anno

  • The Legend of Zelda: Breath of the Wild (Nintendo)

Miglior game direction

  • The Legend of Zelda: Breath of the Wild (Nintendo)

Miglior narrativa

  • What remains of Edith Finch

Miglior art direction

  • Cuphead

Miglior colonna sonora/musica

  • Nier Automata  (Platinum Games)

Miglior design audio

  • Hellblade: Senua’s Sacrifice (Ninja Theory)

Miglior interpretazione

  • Melina Juergens in Hellblade (Ninja Theory)

Gioco per il cambiamento

  • Hellblade: Senua’s Sacrifice (Ninja Theory)

Miglior gioco persistente

  • Overwatch (Blizzard)

Miglior gioco mobile

  • Monument Valley 2 (Ustwo Games)

Miglior gioco handheld

  • Metroid: Samus Returns (MercurySteam/Nintendo)

Miglior gioco VR/AR

  • Resident Evil 7 (Capcom)

Miglior action

  • Wolfenstein II (Bethesda-MachineGames)

Migliorn action/adventure

  • The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Miglior gioco di ruolo

  • Persona 5 (Atlus)

Miglior gioco di combattimento

  • Injustice 2 (Warner Bros/NetherRealm Studios)

Miglior gioco per la famiglia

  • Super Mario Odyssey  (Nintendo)

Miglior gioco strategico

  • Mario + Rabbids: Kingdom Battle (Ubisoft)

Miglior sportivo/racing

  • Forza Motorsport 7 (Turn 10 Studios / Microsoft Studios)

Miglior multiplayer

– Fortnite
– Call of Duty: WWII
– Splatoon 2
– Mario Kart 8 Deluxe
– Destiny 2
– PlayerUnknown’s Battlegrounds

Videogioco più atteso

– The Last of Us Part II (Naughty Dog)

Miglior gioco indipendente

  • Cuphead 

Miglior gioco creato da studenti

  • Level Squared (Kip Brennan, Stephen Scoglio, Dane Perry Svendsen / Swinburne University)

Miglior e-sport

  • Overwatch (Blizzard)

Miglior gioco indie di debutto

  • Cuphead

Miglior gioco cinese

  • jx3 HD
Tags

1 commento su “The Game Awards 2017, vince The Legend of Zelda: Breath of the Wild”

Commenta questo articolo