ArticoliIn primo piano

La cancelliera Angela Merkel ha aperto la Gamescom 2017

La Gamescom 2017 è stata ufficialmente aperta al pubblico. Come da programma, è stata la cancelliera tedesca Angela Merkel a tenere a battesimo la kermesse di Colonia parlando prima ai 350 invitati e ad oltre 150 giornalisti accreditati per l’apertura dell’evento dedicato alla tecnologia ed ai videogiochi.

Nel suo discorso ha avallato l’importanza speciale dei giochi digitali e della industria dei videogiochi per gli affari tedeschi (che bello sarebbe che anche in Italia la classe politica cominciasse a prendere coscienza degli spunti…).

Armin Laschet, presidente della Nord Rhine-Westphalia, ha enfatizzato l’importanza del computer e dei videogiochi per il suo stato federale e come la Gamescom di Colonia sia una bandiera per l’economia digitale di quella regione (o land).

Angela Merkel ed Armin Laschet hanno fatto un tour attraverso i vari espositori assieme a Sean Casey – Segretario del Parlamento del Canada, nazione partner di questa edizione della Gamescom – ed al sindaco della città, Henriette Reker.

Accompagnati da Felix Falk, direttore del managing della BIU – l’associazione dell’industria videoludica tedesca e sponsor della Gamescom – da Gerald Bose, presidente e responsabile esecutivo della Koelnesse che organizza l’evento.

I partecipanti del tour hanno scambiato idee allo stand di Sony con Timo Ullmann di Yager, team di sviluppo di Berlino, e Mareike Ottrand. Hanno parlato col fondatore e direttore esecutivo di Studio Fizbin sulle sfide che affrontano gli studi medio-piccoli in Germania e della necessità di finanziamenti per lo sviluppo. Nello stand di Farming Simulator, il famoso simulatore agricolo, i convenuti al tour si sono informati sulla simulazione e su come sia giocabile per chiunque nonostante la complessità del prodotto. Nel corso del tour, c’è stata anche una sosta allo stand di Microsoft dove Mirek Hancil ha utilizzato l’esempio di Minecraft per mostrare come computer e videogiochi possano essere opportunamente inseriti in un’aula come materiale didattico.

La cancelliera Angela Merkel ha commentato:

“Computer e videogiochi sono davvero importanti e rappresentano una forma di cultura che guida con forza l’innovazione oltre ad essere un fattore economico rilevante. Sono stata davvero contenta di essere venuta a Colonia per dare a questo settore in via di sviluppo la mia raccomandazione”.

Armin Laschet, presidente della North Rhine-Westphalia:

“Sono felice di vedere ancora una volta l’industria videoludica essere ospitata qui nella nostra regione e che questa sia la casa della Gamescom. Un caloroso benvenuto ad una delle più importanti fiere del settore di tutto il mondo. Computer e videogiochi sono dei prodotti complessi ed un importante settore per il business. Gamescom si focalizza sulla crescita futura del mercato e mostra come da tempo i mondi virtuali siano presenti nei nostri salotti. Altre aree di affari possono trarre ugualmente profitti dalle innovazioni tecnologiche della industria dei videogiochi”

Felix Falk, direttore del managing del BIU, l’associazione dell’industria dei videogiochi, sponsor della Gamescom ha commentato:

“Siamo davvero contenti che la cancelliera Angela Merkel, assieme ad Armin Lschet abbiamo aperto la Gamescom, la fiera più grande del mondo dedicata ai computer ed ai videogiochi. La sua visita e le sue parole speciali hanno sottolineato la grande importanza di computer e videogiochi per il mercato digitale e reale. La cosa fondamentale adesso è migliorare le condizioni base per l’industria di settore così che i titoli “made in Germany” possano essere esportati con gran successo”.

Gerald Böse, presidente e responsabile di Koelnmesse:

“L’apertura della Gamescom da parte della cancelleria era e rimane un grande onore per noi. Con la sua visita è stata riconosciuta l’importanza ed il successo dell’evento su scala mondiale. Come organizzatori della Gamescom diciamo grazie”.

 

Commenta questo articolo