Articoli

Nosgoth, l’Open Beta si aprirà la settimana prossima

13 Visualizzazioni

nosgoth 140115

La Open Beta di Nosgoth si aprirà il 21 gennaio alle 19, ovvero mercoledì prossimo. Lo hanno annunciato Square Enix e Psyonix, publisher e sviluppatore del titolo free-to-play multigiocatore a squadre per Pc.

Il gioco fa dell’equilibrio un suo punto di forza ponendo tutti i giocatori in condizioni di partenza simili. Gli scontri asimmetrici sono il cuore del gameplay che dà al giocatore la possibilità di cimentarsi con il corpo a corpo (Vampiri), o i combattimenti a distanza (Umani).

“Grazie all’impegno e alla passione di tutti i giocatori che ci hanno seguito fino ad ora, l’esperienza di Nosgoth è stata meravigliosa – ha commentato Corey Davis, direttore del gioco – il nostro obiettivo per l’Open Beta è riuscire a creare un metagioco ancora più divertente e appassionante, e siamo consapevoli che il modo migliore per ottenerlo è affidarci alla community. Non vediamo l’ora di scoprire cosa ci riserva il futuro!”

 

CARATTERISTICHE

Nosgoth è un gioco che pone di fronte due squadre con stili completamente diversi che richiedono l’utilizzo di strategie e tattiche particolari. Ciascuna partita si suddivide in due round, uno come Umani e uno come Vampiri, ed entrambi gli schieramenti offrono diverse classi tra cui scegliere.

  • Gli Umani si affidano principalmente agli attacchi a distanza e tendono a rimanere in gruppo. Ottengono la vittoria per sfinimento, indebolendo i Vampiri da lontano e recuperando energia in vari punti della mappa. Gli Umani hanno a disposizione armi come la balestra a ripetizione, e varie abilità, come Sunlight Vial che acceca il nemico, e non vanno assolutamente sottovalutati.
  • I Vampiri prediligono gli scontri corpo a corpo, e sfruttano una velocità e agilità fuori dal comune per attaccare i bersagli da diverse angolazioni. Grazie alla loro grande mobilità, che permette loro di scalare gli edifici e, a seconda della classe, persino di volare, i Vampiri combattono più efficacemente da soli, coordinando gli attacchi con i loro compagni di squadra e nutrendosi di esseri umani per recuperare energia.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento