Articoli

Lo scoop da premio Pulitzer, Visceral Games assicura: “Battlefield: Hardline funzionerà al day one”

7 Visualizzazioni

Battlefield Hardline 2909

Non ci sono dubbi: la notizia è da premio Pultizer. Visceral Games, che sta sviluppando Battlefield: Hardline ha infatti rassicurato tutti che il “Gioco funzionerà all’esordio”.

Purtroppo noi rimbalziamo questa notiziona inattesa e che ha sconvolto, ne siamo sicuri, tutte le redazioni videoludiche del mondo, e non solo. Il dovere di cronaca è forte. E sinceramente questo inizio di settimana si sta rilevando piuttosto avido di emozioni.

Tornando seri, crediamo sia normale e doveroso che un gioco una volta pubblicato funzioni. Ci sorprenderebbe il contrario nonostante si viva in un’epoca in cui i videogiochi escono pieni di problemi che vengono corretti tramite patch. Ci chiediamo dove sia finita la bravura nel fare un lavoro pulito.

L’era archeologica in cui si infilava un dischetto, una cassetta o una cartuccia sul proprio computer o console, e tutto filava liscio. Ma arrivare addirittura a precisare che il gioco funzionerà al suo esordio ci pare quanto meno eccessivo e sinceramente poco rispettoso verso il pubblico che acquista un gioco spendendo (anche tanti, a volte) soldi.

Ritorniamo sul faceto: la fonte della notizia è Game Revolution (ammettiamo la nostra invidia) che ha contattato con Ian Milham di Visceral Games nel corso del Tokyo Game Show.

Riproponiamo queste storiche parole potendole paragonare a quelle di Armstrong quando sbarcò sulla Luna: “Un piccolo passo per l’uomo un grande passo per l’umanità”.

Eccole a voi:

“Mi stai chiedendo sostanzialmente se il gioco funzionerà? E la risposta è sì, funzionerà. Abbiamo iniziato a lavorarci più di un anno prima del lancio di Battlefield 4. Abbiamo lavorato con i ragazzi di DICE (che da sempre cura la storica serie fps, ndr) per molto tempo; parte del nostro lavoro di ingegneria in effetti è su Battlefield 4 ed altre cose che loro fanno sin da allora. Al momento è in ottima forma e si rifletterà su ciò che stiamo facendo Abbiamo già avuto una Beta di grande successo, intendiamo tenerne un’altra su ciascuna piattaforma su cui lanceremo. Prendiamo molto seriamente il lancio di un gioco. Quindi si, il gioco funzionerà”.

E ci tremano ancora le mani mentre chiudiamo questa notizia.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento