In primo piano

Gamescom 2014, Rise of the Tomb Raider sarà una esclusiva temporale Xbox

64 Visualizzazioni

Rise-of-The-Tomb-Raider-HD-Wallpaper

Esclusiva temporale e non assoluta. La risposta al grande quesito di ieri è giunta. Rise of the Tomb Raider, annunciato non più di 24 ore fa nel corso dell’evento Microsoft alla Gamescom di Colonia come esclusiva Xbox One (ed Xbox 360) per il periodo natalizio del 2015 arriverà successivamente anche sulle altre piattaforme.

A chiarire il tutto è stato Phil Spencer, il numero 1 di Xbox dalle pagine di Eurogamer senza, tuttavia, spiegare quanto sia lungo questo periodo di esclusività per le console Microsoft per cui non siamo in grado di dirvi quando il nuovo Tomb Raider sarà disponibile per Pc, PlayStation 4 e (forse) PlayStation 3.

Diciamo che questa sarebbe comunque una scelta meno clamorosa operata da Square Enix, publisher del venturo titolo in fase di sviluppo da Crystal Dynamics.

Spencer ha spiegato che l’IP (proprietà intellettuale) non è in possesso di Microsoft e che quindi Crystal Dynamix è libera di farne al termine dell’accordo quel che vuole, ivi compreso la pubblicazione su altre piattaforme.

E poi ha aggiunto:

“Non posso parlare della serie come se non possa arrivare su altre piattaforme, posso parlare dell’accordo che abbiamo con lo sviluppatore”.

Alla domanda di approfondimento sull’accordo con Crystal Dynamics ha poi risposto:

“Ho ottenuto che Tomb Raider uscisse nel prossimo periodo natalizio esclusivamente su Xbox, vale a dire Xbox 360 e Xbox One. Quello che faranno con il franchise nel lungo termine non mi appartiene. Non lo controllo. Quindi tutto ciò di cui posso parlare è l’accordo che ho, non so in che direzione andrà poi Tomb Raider”.

Interrogato sul tempo dell’esclusiva, Spencer ha risposto, ribadendo:

“Sì, l’accordo ha una durata. Non possiedo la serie, non l’ho comprata. Non posso dirlo e non perché stia tentando di ingannare qualcuno ma perché è un accordo tra noi e il partner. Le persone mi chiedono quanto abbiamo pagato. Ci sono alcune cose di cui non parlerò perché si tratta di un accordo tra noi e loro”.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento