In primo piano 1

Killzone: Shadow Fall, utente californiano fa causa a Sony America per pubblicità ingannevole

33 Visualizzazioni

KillzoneShadowFallPS4

Un utente californiano fa causa a Sony Computer Entertainment America per pubblicità ingannevole sulla grafica di Killzone: Shadow Fall. Tutta colpa della risoluzione 1080p. Proprio così. Riporta il caso, Polygon.

Lo sparatutto esclusivo di Guerrilla Games per PlayStation 4 avrebbe dovuto reggere quella risoluzione (1920×1080 pixel) ma prove tecniche effettuate nel marzo scorso da Digital Foundry hanno poi svelato come il gioco girasse effettivamente a 960×1080.
Iltutto abbellito da pregevoli tecniche di upscaling capaci di dare la sensazione di trovarsi di fronte ad una risoluzione di Full HD.

Douglas Ladore ha così fatto causa chiedendo la non indifferente somma di 5 milioni di dollari, a Sony Computer Entertainment America perché la compagnia avrebbe fatto una campagna ingannevole durante il periodo del lancio del gioco. Locandine e spot menzionavano i 1080o per tutte le modalità.
Leggiamo:

“Sfortunatamente, il marketing di Sony si è rivelato essere nient’altro che pura finzione”

L’attore accusa quindi Sony America di pubblicità ingannevole, frode e concorrenza sleale.

Douglas Ladore difeso dallo studio Ederson PC, che i più attenti ricorderanno. E’ lo stesso studio legale che nel 2011 si mobilitò per una class action contro Sony ed Electronic Arts per la questione legata a Battlefield 1943, titolo promesso in regalo per i possessori di PlayStation 3 e di Battlefield 3. Non se ne seppe più nulla del gioco.

Si attende una risposta da Sony. Vedremo cose si evolverà il caso.

Ti potrebbero interessare

1 Commento

    Lascia un commento