In primo piano

Hearthstone: Heroes of Warcraft, un torneo in Finlandia è stato vietato alle donne

8 Visualizzazioni

hearthstone

Siamo nel 2014 (lo ricordiamo perché a volte forse il dato sfugge) ed un torneo di Hearthstone: Heroes of Warcraft che si svolgerà in Finlandia è stato vietato alle ragazze.
Il regolamento della competizione, nell’ambito dell’Assembly Summer 2014, parla chiaro ed è in “bella mostra”, sul sito ufficiale della manifestazione.

Inutile dire che questa restrizione, dettata dal regolamento della federazione eSport finlandese, ha suscitato un vespaio di polemiche.

Markus “Olodyn” Koskivirta, capo dell’organizzazione dell’evento ha risposto a PC Gamer (fonte di questa news) che lo aveva interpellato sulla questione ha spiegato il loro punto di vista. In sostanza l’organizzazione si è allineata alle regole della International e-Sports Federation (IeSF) e questo per evitare… potenziali conflitti (ma quali? Ci chiediamo).

Koskivirta ha aggiunto che ci sono altri tornei organizzati all’interno della Assembly Summer 2014 sono aperti ad entrambi i sessi.

Sulla pagina dedicata a Starcraft II e Tekken Tag Tournament 2 si legge la stessa indicazione, un torneo aperto solo agli uomini, ma con l’aggiunta che le qualificazioni femminili verranno annunciate in un secondo momento.

La federazione eSport finlandese, si legge sempre su PC Gamer, precisa che tali tornei serviranno come qualificazioni per il sesto IeSF World Championship che avrà luogo a novembre, in Azerbaijan e quindi devono essere rispettate le linee guida della federazione internazionale. Continuiamo a non capire…

Sulla pagina Facebook dell’evento la IeSF annuncia che presto pubblicherà aggiornamenti  sulla questione. Tra l’altro, la federazione (leggiamo sempre da PC Gamer) sta raccogliendo le opinioni del pubblico. Lo scarso numero di partecipanti femminili, pensiamo, non è una giustificazione per non ammettere le ragazze alle competizioni.

Non è così che gli eSports possono trovare consensi in modo tale da poter essere riconosciuti come disciplina sportiva vera e propria. Nel badminton, ad esempio, è contemplato il doppio misto.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento