In primo piano

The Walking Dead: Season 2, il gioco non sarà “tenero”

13 Visualizzazioni

the walking dead season 2 clementine

La seconda serie di The Walking Dead, avventura grafica ad episodi firmata da TellTale Games, non sarà più indulgente nonostante la presenza di Clementine, la ragazzina protagonista di questi nuovi capitoli.
I toni non saranno ammorbiditi e quindi non ci saranno degli “sconti”. La trama ambientata in un mondo apocalittico popolato da zombie avrà le sue rudezze così come il gameplay. Ne ha parlato Kevin Bruner del team di sviluppo ad IGN in un articolo dedicato alla nuova protagonista di The Walking Dead. A tal proposito, ricordiamo che proprio oggi, la “season two” è su Steam almeno nel suo primo episodio intitolato All That Remains.

“Certo, ci mette un po’ a disagio, ma in un modo positivo – dice Bruner, cofondatore dello studio – vi trovate a giocare nei panni di una ragazzina, ma al mondo questo non interessa. Il fatto che non ci sia un personaggio prestante e fisico non significa che il mondo diventi più carino e facile. Agli altri sopravvissuti e agli zombie in generale non interessa che voi siate una piccola ragazza”.

In sostanza ci saranno delle differenze nel modo di interagire con il mondo di gioco con Clementine, ma i toni del gioco non cambiano.
Gli sviluppatori hanno anche spiegato che i combattimenti sono stati rivisitati (più simili a quelli presenti in The Wolf Among Us), adattati quindi ad un personaggio fisicamente debole come Clementine.
Questo per dare una varietà al gameplay.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento