Articoli

Steam Machines, Valve diffonde i primi dettagli tecnici e le caratteristiche dei prototipi

22 Visualizzazioni

Steam-Machines 05102013

Arrivano i primi dettagli sulle Steam Machines. Valve ha infatti rilasciato sul proprio forum le specifiche dei prototipi che sarà distribuito a 300 utenti per la fase di Beta test che inizierà entro la fine dell’anno.
Si tratta ancora di specifiche non definitive ma già indicative di quello che poi potrebbero essere le future Steam Machines che monteranno lo Steam OS, il sistema operativo disegnato per i videogiochi e basato su Linux sviluppato dalla stessa Valve
Queste sono le caratteristiche sulle quali si baseranno i prototipi:

Processore: Intel i3, i5 4570 o i7 4770Scheda video: NVIDIA GTX 660, 760, 780 o Titan
Memoria: 16 GB di RAM DDR3 1600 per la CPU, 3 GB di RAM DDR5 per la GPU
Archiviazione: hard disk ibrido da 1 TB con 8 GB SSD
Alimentatore: 80 Plus Gold interno da 450W
Dimensioni approssimative: 30,5 x 31,5 x 7,4 cm.

Il messaggio comunque parla chiaro: si tratta di specifiche che nel tempo cambieranno e che qualunque utente potrà aggiornare a proprio piacimento in modo da soddisfare ogni esigenza, ogni gusto.
Senza dimenticare, aggiungiamo noi, che anche altri produttori potranno realizzare diverse macchine con Steam OS.

“Il tutto cambierà nel corso del tempo, così come la piattaforma hardware – si legge sul post del forum – dunque qualsiasi aggiornamento sarà a discrezione degli utenti. In futuro parleremo di come Steam aiuterà i propri utenti a capire le differenze fra le varie macchine, i punti di forza e le debolezze dell’hardware, nonché a valutare gli eventuali interventi da apportare”.

Il lungo messaggio parla, successivamente, dell’aspetto della console: manca ancora un’immagine (o più?) che la ritragga e questo è spiegato nella frase seguente:

“Non siamo ancora pronti a pubblicare un’immagine dei nostri prototipi, semplicemente perché non sono ancora completi. Prima che parta la distribuzione saprete quale sarà il loro aspetto, ma siamo anche consapevoli che alcune persone decideranno di optare per un design differente. Sarà possibile modificare tutto, sia l’hardware (come già abbiamo visto) scegliendo i componenti, che l’estetica, modificando il case. Il design che abbiamo pensato non andrà ad abbracciare le necessità di tutte le decine di milioni di utenti Steam, è chiaro. Tuttavia, potrebbe presentarsi come il tipo di macchina che una significativa percentuale dei nostri utenti potrebbe voler acquistare, specie quelli che vogliono grandi performance e un’estetica che si sposi con l’arredamento del salotto. Altri potrebbero optare per macchine pensate per costare di meno o per essere più piccole, oppure silenziose”.

In breve, quindi, ne sapremo ancora di più e la fine del post indica che le prossime novità saranno rivolte allo Steam Controller mentre ricordiamo che sarà possibile mandare le proprie candidature per partecipare alla ristrettissima Beta entro il 25 ottobre.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento