Eventi

Katagames ha vinto la sua scommessa, due giorni di festa a Catania

41 Visualizzazioni

Folla Katagames

Missione compiuta. Katagames ha vinto la sua scommessa e per due giorni Catania è diventata capitale italiana dei videogiochi e dell’arte giapponese.
L’evento che si è svolto lo scorso week-end ha portato migliaia di appassionati da tutta Italia che hanno, di fatto, celebrato una festa lunga due giorni che ha rallegrato la città. Soddisfatti gli organizzatori di Mangames.

Il rischio era alto – hanno commentato in perfetta sintonia Antonio Pennisi, Giuseppe Failla e Davide Toscano, organizzatori dell’evento e responsabili dell’associazione culturale Mangames perché nonostante il successo dello scorso anno legato al Videogames Show, in questa edizione tutto è stato amplificato, a cominciare da staff che ringraziamo in toto per il grandissimo impegno profuso e location. Ma – concludono – anche per via del nuovo nome della manifestazione, si è trattato di fatto di un’altra prima edizione e i risultati non possono che riempirci di orgoglio e spingerci a fare sempre di più”.

Un nuovo esordio dunque, in grande stile, con ospiti di altissimo livello legati al mondo del cosplay e del doppiaggio, a cominciare da Elena Fata Livia per finire con il presentatore/doppiatore Maurizio Merluzzo, accompagnato dai doppiatori Lorenzo Scattorin e Benedetta Ponticelli, voce di Lara Croft.
Accanto all’intrattenimento legato ai tornei di videogiochi e alle numerose attività all’aperto, il successo forse più gradito è stato quello delle conferenze, tutte seguitissime e piene di partecipazione da parte del pubblico.
Grandissimo interesse in particolare ha destato l’incontro di sabato sul doppiaggio con sessioni registrate dal vivo di Scattorin e Merluzzo. Senza dimenticare la conferenza di domenica interamente dedicata a Tomb Raider in cui Benedetta Ponticelli ha sviscerato tutti i segreti del doppiaggio di Lara, emozionando il pubblico con un’interpretazione dal vivo.
La fase “Pre-alpha” dei videogiochi (con particolare riferimento alle scelte poi cestinate in fase definitiva dagli sviluppatori) e la Critica Videoludica sono stati i temi delle altre due interessanti conferenze, moderate rispettivamente da Cristiano Licciardello e Giovanni Polito col supporto di Vincenzo Torrisi e Gerardo Marcellino.
La partecipazione ai vari contest e tornei, nonostante l’altissimo numero di iscritti, si è svolta con regolarità grazie all’immenso lavoro degli organizzatori, coordinati da Marcello Ferraro; il Cosplay Contest, affidato alla direzione artistica di Aura Nuccio, e il concerto del DJ Shiru con Eriku sono state infine le due perle finali del Katagames, che hanno letteralmente fatto impazzire i numerosi presenti.
L’appuntamento è dunque per il prossimo anno, con il Meridione d’Italia per una volta protagonista in senso positivo anche in questo importante settore.

Enhanced by Zemanta

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento