Articoli

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, nuovi dettagli e punto della situazione

10 Visualizzazioni

metal_gear_solid_v_the_phantom_pain

L’annuncio di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain fa ancora parlare di se perché i dubbi nati dopo la presentazione da parte di Hideo Kojima e di Konami alla Game Developers Conference hanno superato di gran lunga le certezze che una presentazione ufficiale normalmente dovrebbe dare.
Poco male. Vediamo di fare un piccolo punto della situazione pur aggiungendo alcuni nuovi dettagli.

GROUND ZEROES E THE PHANTOM PAIN SONO FANNO PARTE DI METAL GEAR SOLID V MA…

In primis la questione legata a Ground Zeroes e The Phantom Pain. Kojima a seguito della conferenza aveva spiegato che Ground Zeroes fosse un prologo ambientato 9 anni prima di Phantom Pain.
Di fatto, materialmente, sarà un gioco diverso che, tuttavia, farà parte sempre di Metal Gear Solid V.
Kojima ha poi detto a GameTrailers.

Messi insieme questi due pezzi formano il gioco – ha affermato il celebre papà della serie – The Phantom Pain rappresenta la parte principale del quinto capitolo ed è veramente un gioco enorme. Ground Zeroes, a sua volta, si pone quasi immediatamente dopo la conclusione di Metal Gear Solid: Peace Walker”.

Ci sono inoltre alcune differenze strutturali tra i giochi. La prima parte sarà ridotta rispetto alla seconda:

Ground Zeroes consentirà ai giocatori di entrare per la prima volta nel mondo di gioco, imparare come muoversi con cautela in quel mondo, un mondo aperto – ha affermato Kojima – e successivamente, quando cominceranno ad abituarcisi, The Phantom Pain arriverà e i giocatori verranno lanciati dentro a questo enorme, gigantesco mondo aperto”.

JOAKIM MOGREN, IL FANTOMATICO CEO DI MOBY DICK STUDIOS NON E’ FRUTTO DEL FOX ENGINE

In molti, anche se ormai superfluo, si sarà certamente domandato che fine avesse fatto Joakim Mogren, il fantomatico presidente ed amministratore delegato dell’altrettanto fantomatico Moby Dick Studios, autore nella “commedia” montata ad arte, di The Phantom Pain ed apparso sempre fasciato.
Kojima svela questa curiosità smentendo, peraltro, la possibilità che tale Mogren sia frutto nientepopodimeno che del FOX Engine, il motore che sarà il cuore del gioco.
Sotto le bende, c’è di più. E c’è un uomo in carne ed ossa, a quanto pare. Proprio svedese di Svezia, senza Fox Engine di mezzo, dunque..

Abbiamo trovato una persona svedese che è stata al gioco – ha spiegato Kojima – mentre la montatura è stata fatta per dare energia alla community”

NIENTE DAVID HAYTER

Una notizia che non piacerà affatto agli appassionati è quella relativa all’assenza di David Hayter, voce storica del protagonista, Snake. A quanto pare per rimarcare la volontà di mettere in scena un “nuovo gioco della serie Metal Gear”, anche se il nuovo interprete non è ancora stato rivelato. Sempre a GameTrailers, infatti, Kojima ha spiegato

“Sarà una nuova persona, non posso dire chi però. Stiamo cercando di ricreare la serie di Metal Gear. Si tratta di un nuovo tipo di gioco, e vogliamo che questo si rifletta anche sulla voce dei personaggi”

LA PRESENTAZIONE GIRAVA SU PC, MA LA VERSIONE PER COMPUTER NON E’ CONFERMATA

E, dulcis in fundo, la questione pc. A quanto sembra, Konami non ha ancora confermato la presenza del suo nuovo gioco su computer sebbene la demo girasse su pc.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento