Articoli In primo piano

Star Wars: The Old Republic. BioWare annuncia che i server asiatici saranno chiusi

26 Visualizzazioni

starwars-the-old-republic

Bioware, lo sviluppatore che ha realizzato il mmorpg Star Wars: The Old Republic, ha deciso di chiudere i server asiatici e di unificarli con quelli del Nord America. Tale azione arriva dopo aver raccolto feedback a sufficienza tramite i canali ufficiali, per far fronte alle continue lamentele degli utenti che popolano i server di gioco in Asia.

Raggiungere il momento in cui essere in grado di unificare i server sarà un processo multi-fase – scrive il community manager di BioWare Austin, tale Eric Musco –. Prima abbiamo bisogno di aggiornare il nostro sistema di trasferimento gratuito dei personaggi, per includere le variazioni di gioco che abbiamo fatto di recente con l’imminente aggiornamento 2.0 e l’espansione digitale Rise of the Hutt Cartel. Dopo di che offriremo il trasferimento gratuito dei personaggi su un server nord americano a chiunque stia giocando su un server asiatico dello stesso tipo”. 

I server che andranno unificati saranno:

  • MaMastar Dar’Nala (PvP) verso The Bastion (PvP) 
  • Gav Daragon (RP-PvE) si trasferirà in Begeren Colony (RP-PvE) 
  • Dalborra (PvE) sarà unito a The Harbinger (PvE) 

Al momento BioWare non ha indicato nessun periodo certo entro il quale poter effettuare il trasferimento dei personaggi.

Fonte: EGMNOW

Enhanced by Zemanta

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento