Articoli

PlayStation 4, un occhio di riguardo alla scena indie

16 Visualizzazioni

the witness B 21022013
The Witness, uno scorcio del puzzle di Jonathan Blow, presentato durante il meeting di Sony per l’annuncio della PlayStation 4

Continuano a fioccare alcuni dettagli su cosa sarà la PlayStation 4. Questa volta arrivano informazioni sul lato indie e su cosa gli utenti potranno trovare sullo store.
Iniziamo con le parole di Shuhei Yoshida, piuttosto attivo in questi giorni, che ha rassicurato sia il pubblico amante degli indie che gli sviluppatori indipendenti.
In una lunga intervista a Gamasutra, Yoshida ha affermato che Sony ha grande apertura nei loro confronti aggiungendo:

Noi crediamo negli sviluppatori di piccole dimensioni – ha detto – sono molto creativi ed escono dagli schemi per creare sempre qualcosa di sorprendente. Dunque, vogliamo veramente rendere loro più semplice l’accesso alla nostra piattaforma e la pubblicazione di giochi. Sappiamo che ci sono molte cose che possiamo fare, e le faremo mantenendo i contatti diretti con gli sviluppatori chiedendo anche a loro cosa fare e quale strada intraprendere”.

Nel pezzo si parla anche di PlayStation Mobile citato dal presidente di Sony Worldwide Studios, come un esempio di avvicinamento verso il palcoscenico indipendente dato che non è richiesto un tool di sviluppo per realizzare i giochi e pubblicarli nella piattaforma.
Su PlayStation 4, però, c’è bisogno di tale kit per lo sviluppo e quindi potrebbe essere necessaria una mossa di avvicinamento ulteriore. E si pensa di fornire fin da subito gli strumenti per lo sviluppo dei giochi sulla nuova console.
Tra questi, aggiungiamo noi, sembra già esserci Jonathan Blow (famoso per Braid) che ha presentato The Witness durante il meeting d’annuncio della PS4. Ci è sembrato l’unico gioco indie rispetto a tutti gli altri che hanno fatto bella mostra di se.

E TRETTON AFFERMA “I GIOCHI DA 99 CENTESIMI CONVIVERANNO CON QUELLI DA 60 DOLLARI)

Il presidente di Sony Computer Entertainment America, Jack Tretton, ha detto che gli utenti PlayStation potranno acquistare giochi che costano 99 centesimi di dollaro fino ai classici 60 dollari.
I giocatori, inoltre, potranno provare i titoli prima di acquistarli visto che PS4 “è stata disegnata tenendo a mente i consumatori e gli sviluppatori.”
Tretton ha poi affermato che i prezzi ed ulteriori dettagli saranno rivelati in diversi eventi chiave prossimamente, nel periodo di 9-10 mesi che ci separano dalla commercializzazione della nuova console.
Riguardo all’espansione del mercato mobile, Tretton ha detto che si tratta sempre di “esperienze aggiuntive” e che i giocatori non migreranno mai verso questo mercato per vivere le loro esperienze videoludiche principali.

Penso che le persone saranno disposte a pagare se riusciranno ad intravedere il valore che c’è dietro. Il luogo per i veri giocatori – conclude Tretton – rimane nell’ambito delle console”. 

Enhanced by Zemanta

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento