Articoli In primo piano

The Witcher 3: Wild Hunt confermato per PlayStation 4, arriverà nel 2014

25 Visualizzazioni

TheWitcher3

Arrivano le prime conferme della pubblicazione di alcuni giochi importanti (e molto attesi) su PlayStation 4. Uno dei primi è The Witcher 3: Wild Hunt.Il team polacco dei CD Projekt, responsabile della saga ruolistica fantasy nonché del molto chiacchierato terzo capitolo in arrivo per il 2014, ha confermato l’arrivo per la nuova console di casa Sony. Del resto, fin dal momento del suo annuncio, un paio di settimane fa, CD Projekt aveva parlato di una pubblicazione su pc ed home console attuali e future.
Basato sul REDengine 3, The Witcher 3: Wild Hunt rappresenta l’ultima avventura con Geralt di Rivia protagonista. Il gioco promette meraviglie in un mondo vastissimo, più grande di un circa il 20% di Skyrim e 40 volte più vasto del predecessore. Vastità connessa ad una storia importante e profonda nella quale i giocatori saranno gratificati sia dall’esplorazione che dalle azioni che compiranno.
Tutte caratteristiche accoppiate alla potenza del motore grafico ed alla nuova generazione di videogiochi.

ADAM BADOWSKI RACCONTA ALCUNI RETROSCENA E LE EMOZIONI DEL TEAM

“Mesi fa, siamo stati elettrizzati dalla richiesta di Sony di essere tra gli sviluppatori che avrebbero avuto accesso anticipato alla console. Essere invitati insieme a sviluppatori leggendari come Bethesda, EA, LucasArts, Ubisoft o Activision per essere tra i team che avrebbero lavorato ai primi titoli per PlayStation 4 è stato emozionante. Non potevamo rivelare nulla in precedenza, ovviamente, ma dopo il PlayStation Meeting di ieri possiamo finalmente promettere che The Witcher 3 uscirà su PlayStation 4. Il nuovo hardware ci ha dato l’opportunità di creare qualcosa di eccezionale. Abbiamo potuto lavorare con la nuova console dalla sua nascita e questo ha permesso al nostro motore REDengine 3 di spingere l’hardware ai limiti. La console offre alcune soluzioni innovative che non vediamo l’ora di utilizzare nel nostro gioco.” 

Fonte: Eurogamer

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento