Articoli

Killzone Mercenary, copertina, trailer sulle armi, ed alcune informazioni sul gioco per PS Vita

120 Visualizzazioni

killzone mercenary cover

Anche PlayStation Vita avrà un suo Killzone. Si chiamerà Killzone Mercenary e sarà uno dei titoli più attesi per la console portatile di casa Sony.
Per poterci giocare bisognerà aspettare fino al 18 settembre. Si tratterà come sempre di uno sparatutto in prima persona (fps). L’ambientazione sarà incentrata su eventi immediatamente successivi la fine del primo Killzone e percorrerà molti eventi narrati nella trilogia della saga. Nel frattempo è stata diffusa la copertina del gioco nonché un nuovo video sulle armi.

IL MERCENARIO ARRAN DANNER SARA’ IL PROTAGONISTA

I giocatori vestiranno i logori stivali di un mercenario chiamato Arran Danner, un ex soldato Uca che non si fa problemi ad accettare lavori su commissione da parte dell’ISA e degli Helghast.
Quando una semplice missione di salvataggio dell’ambasciatore Vektan e della sua famiglia va per il verso storto, Danner capisce che l’esisto della guerra dipende dal destino del giovane figlio dell’Ambasciatore. Mentre le due fazioni tentano in tutti i modi di impossessarsi del ragazzo, Darren inizia a domandarsi se il prezzo della vittoria valga davvero la sua paga.

NOVE MISSIONI NELLA CAMPAGNA SINGLE PLAYER, COMPARTO MULTIPLAYER CON TRE MODALITA’

Composto da nove missioni single-player – della durata di circa un’ora ciascuna – Killzone: Mercenary offre in formato portatile tutta l’esperienza di gioco che ha reso famosa la saga di Killzone. Le missioni completate sono rigiocabili, arricchite con nuove sfide e speciali obiettivi da raggiungere. Inoltre, il titolo avrà una modalità multiplayer completamente sviluppata ad-hoc, con sei mappe fatte su misura per ospitare otto giocatori e tre modalità di gioco differenti, inclusa la famosa modalità Warzone.

IL VIDEO SULLE ARMI

[embedplusvideo height=”421″ width=”700″ standard=”http://www.youtube.com/v/ycF7AozMYmk?fs=1&hd=1″ vars=”ytid=ycF7AozMYmk&width=700&height=421&start=&stop=&rs=w&hd=1&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep9200″ /]

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento