Articoli In primo piano

Cyberpunk 2077, Mike Pondsmith (autore del gdr cartaceo) parla del gioco

60 Visualizzazioni

Cyberpunk 2077 14012013

Mike Pondsmith, autore del gioco di ruolo cartaceo Cyberpunk 2020 parla attraverso un video sul canale YouTube di Machinima del videogioco Cyberpunk 2077 in fase di sviluppo da CD Projekt.
Pondsmith spiega cosa la trasposizione videoludica possa offrire al pubblico e parla dell’ambientazione del gioco per pc che, ricordiamo, ancora non ha una data d’uscita.

 “Nel mondo di Cyberpunk la gente ha accesso alla tecnologia, ma non è cambiata per niente, ed è rimasta avida ed egoista – spiega Mike – qui non si tratta di salvare il mondo, si tratta di salvare se stessi. Cercavamo qualcuno che fosse abbastanza fan del gioco da non volerlo stravolgere, o che non volessero semplicemente schiaffare un etichetta su qualcosa di completamente diverso”.

I giocatori vestiranno i panni di un cittadino di Night City nel 2077 che proverà a riscattare il suo destino e sopravvivere alle mega-corporazioni in una metropoli piena di vizi.
Il futuro che si vivrà nel gioco non è dei migliori e prende, ovviamente, ampio spunto dal gioco cartaceo. Il prossimo è diventato avaro, chiuso e debole vittima di droga, violenza e povertà.
Sono presenti gli Psychos, persone che abusano delle cyber-modifiche che si spingono oltre causando stragi sulle strade, mentre i più poveri utilizzano la Braindance, un modo economico per vivere le emozioni di qualcuno che si può permettere una vita più emozionante. La Braindance permette di vivere esperienze di una persona sparata direttamente nel sistema neuronale dell’ospite attraverso uno speciale potenziamento per il cervello chiamato BD Player.

[embedplusvideo height=”433″ width=”720″ standard=”http://www.youtube.com/v/sPZxkhLoukI?fs=1″ vars=”ytid=sPZxkhLoukI&width=720&height=433&start=&stop=&rs=w&hd=0&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep8842″ /]

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento