Articoli

Guild Wars 2, linea dura di ArenaNet, ban per 3.000 giocatori

13 Visualizzazioni

Mano pesante di ArenaNet che ha espulso ben 3.000 giocatori dai server di Guild Wars 2. Il motivo è quello di aver sfruttato alcuni bug per accumulare denaro. Tutto questo in meno di 72 ore dall’uscita dell’esclusivo titolo su pc. In sostanza, era possibile acquistare oggetti di gioco a prezzi troppo bassi per poi rivenderli al prezzo corretto di mercato mandando a donne di facili costumi i meccanismi economici del gioco.
Il produttore dell’mmorp, Chris Whiteside ha spiegato su Reddit che la software house vuole preservare a tutti i costi l’integrità del gioco ritenendo inaccettabile il comportamento di questi bari bannati.

ARENA NET BLOCCA MOMENTANEAMENTE LE VENDITE DEL GIOCO SUL PROPRIO SITO

Ma non è finita qui: la serietà nei confronti della community ha portato l’azienda a bloccare momentaeamente le vendite sul sito ufficiale del titolo che saranno riattivate una volta risolti i problemi più gravi del gioco.
Ovviamente il titolo, che ha venduto grazie alle prenotazioni un milione di copie, può essere ancora comprato da altre fonti ma l’azione di ArenaNet resta comunque encomiabile e quasi da altri tempi.
Gli sviluppatori affermano di essere certi della colpevolezza dei giocatori puniti con il ban, ma hanno concesso una possibilità di appello attraverso il sistema di supporto utenti del gioco.
Nel frattempo, la software house sta lavorando alacremente per risolvere altri problemi all’interno di Guild Wars 2.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento