Articoli 1

The Last of Us e la qualità narrativa

15 Visualizzazioni

Naughty Dog punta con The Last of Us a migliorare la qualità narrativa nei videogiochi. Lo spiega a GameIndustry Bruce Straley, direttore dei lavori sul gioco che arriverà in esclusiva PlayStation 3.
Trama e game-play saranno integrati in modo efficace.
Tre gli ingredienti per la ricetta vincente segnaliamo quello di evitare lo stacco tra le scene di intermezzo e la narrazione. Un fatto importante per aumentare l’immedesimazione e sempre per lo stesso motivo anche l’uso dell’inventario non interromperà il game-play diventando un elemento di gioco di rilievo e non un accessorio.
Ci attendono, quindi, alcune novità sostanziali, non tantissime ma piccoli dettagli che dovrebbero aumentare il grado di presa del titolo sul giocatore.
Ovviamente non potranno mancare i bivi e scelte dinamiche che avranno anche una valenza strategica.
Secondo Straley anche il rapporto tra i due personaggi sarà un fattore di rilievo per dare ulteriore spessore al titolo. Joel infatti è nato prima dell’epidemia mentre Ellie è molto giovane e non conosce il mondo che esisteva prima.
Questi due hanno punti di vista, uniti a motivazioni differenti, dovrebbero creare più punti di contatto con l’emotività del giocatore ed un maggior coinvolgimento.
Vedremo.

 

Ti potrebbero interessare

1 Commento

Lascia un commento