Articoli 3

Diablo III, su Metacritic la media aumenta a 3,6; il Metascore (con quattro recensioni) vola a 87

15 Visualizzazioni

 

Torniamo a parlare dei voti degli utenti su Diablo III presenti su Metacritic aggiornando un attimino la situazione. Per noi è interessante, infatti, capire come il tutto si stia evolvendo.
I voti degli utenti, che nella mattinata di ieri davano una media sconfortante di 3,4, sono leggermente migliorati ma non di troppo. Il terzo capitolo della serie action gdr per eccellenza si avvicina sempre più alla media del 4 essendo attualmente a 3,6. La media è data da un campione di 2.185 pareri degli utenti che finora si sono espressi.
Metascore, invece, al momento, dà una media di 87. La critica specializzata sembra decisamente più morbida sul gioco anche se la stessa media non attesta che questo gioco sia un capolavoro (benché 87/100 sia ottima).
Sono però ancora pochissime le recensioni dei siti: appena quattro. In pochi hanno avuto il coraggio di esprimersi in tempi brevi. Tre 90 ed un 80 del Guardian. In realtà, il sito britannico ha dato 4 stelle su 5. Ancora troppo poco. Nelle prossime ore sicuramente la situazione subirà variazioni. Gli utenti saranno ancora duri? La critica darà una situazione più rosea?

Ti potrebbero interessare

3 Comments

  • Il problemaè che l’utenza del 3.7 è composta principalmente da utenti in netto contrasto con cose che non hanno nulla a che vedere con il gioco… Sono tutti problemi legati ai DRM, ai server, all’impossibilità di concretizzare tutte le manovre di lucro o illegali che hanno (tragicamente) sempre caratterizzato “Diablo II” e “World of Warcraft”: è la rabbia di chi ha sbagliato e non può più sbagliare.

    Io stesso sto giocando al gioco e ho notato le differenze (e ho avuto la fortuna di non avere mai problemi di login o connessione, ho giusto perso una partita in corso perchè mi si era spento il router) ma sono differenze in massima parte utili (salvo l’assenza delle statistiche, anche quella però legata alle questioni di lucro illegale di cui sopra, a mio avviso) e sia io che molti miei amici, giocatori accanitissimi del primo e del secondo episodio, le abbiamo accettate di buon grado e ci stiamo divertendo come matti.

    E’ una questione di apertura mentale: dare un voto da 0 a 3 a un gioco valutando i problemi del giorno del lancio o solo perchè non soddisfa le proprie aspettative di puro gusto è stupido, ragione per la quale quel 3.7 non dovrebbe nemmeno essere preso in considerazione… peccato che ci sarà sicuramente qualcuno che lo vedrà come il serissimo giudizio del popolo…

    Gran peccato, ma i videogiocatori di oggi sono così, in massima, triste parte… 🙁

    • Siamo d’accordo. Comunque il fatto di non poter personalizzare le abilità dei personaggi è pesante secondo me.

      • Secondo me solo in parte, e ti spiego ache il perchè!
        Se ci si pensa, alla fine in D2 (dove comunque la libertà era esigua rispetto al primo episodio) si sceglieva un’abilità, si potenziava solo quella e le altre, piano piano, diventavano inutili e tralasciabili.

        Avendo tutte le abilità (pur variabili, il sistema delle rune mi intriga) allo stesso livello invece io posso scegliere come usarle a seconda delle occasioni, traendo da ciascuna i massimi vantaggi (visto che non vanno per potenza, a differenza di quelle vecchie, ma sono diverse l’una dall’altra) e scegliendo di volta in volta quale usare, senza dovermi preoccupare del fatto che una non causa danni perchè non l’ho potenziata e l’altra ne causa troppi perchè ci ho speso la vita sopra.

        Già si fa solo click click click per tutto il gioco: io sono molto contento che ogni click possa darmi buoni risultati con modalità diverse, invece di avere sempre lo stesso risultato. 🙂

        Si tratta di una mia opinione personale, però, di per sè, mi sembra un ragionamento che fila… Liberissimi di non essere d’accordo 😀

Lascia un commento