Assassin’s Creed III, Benjamin Franklin e la sua passione per le donne

Torniamo a parlare di Assassin’s Creed III. Questa volta per rendervi edotti di alcuni dettagli rivelati da Alex Hutchison, direttore creativo del terzo capitolo principale della serie targata Ubisoft che arriverà per console il 31 ottobre e su pc e Wii U successivamente.
Hutchinson, infatti, da a Penny Arcade Report, (dove c’è l’intervista integrale e con tanti dettagli in più in lingua inglese) alcune notizie sulla figura di Benjamin Franklin affermando come sia stato studiato nei minimi particolari dagli sviluppatori.
Si ricorre anche alla ricostruzione romanzesca di uno dei padri fondatori degli Stati Uniti che mette in luce anche molti aspetti meno noti tra cui la passione per le donne. Almeno così sembrerebbe. Non sarebbe né il primo né l’ultimo aggiungiamo.
Il creative director, inoltre, spiega le difficoltà rappresentate dalla necessità di mettere in scena tutti personaggi chiave realmente esistiti nel periodo con la scelta di mostrare la loro morte precisamente nel posto giusto e al momento storicamente giusto, sebbene non nella forma reale ma riportata nella realtà del gioco.
E’ una regola che il team si è imposto durante il corso della serie e che si è presentata piuttosto difficile da seguire in questo terzo capitolo, anche perché “è un periodo difficilissimo sotto questo aspetto: nessuno di famoso muore”.