Articoli

Notch si scaglia contro Electronic Arts per il suo Indie Bundle

11 Visualizzazioni

Indie, ossia indipendente, ed Electronic Arts. Un connubio difficile da credere. Tanto per gli utenti affezionati a questo tipo di giochi, che a detta di molti costituiscono la salvezza del settore, quanto per gli addetti ai lavori. Bene, Markus Notch Persson, il papà di Minecraft, non le manda a dire e si scaglia tramite Twitter sul colosso nordamericano che ieri, a sorpresa, ha pubblicato su Steam una raccolta di giochi intitolata EA Indie Bundle.

“EA releases an “indie bundle”? That’s not how that works, EA. Stop attempting to ruin everything, you bunch of cynical bastards”.

Ovvero:

EA ha pubblicato un “indie bundle”? Così non va, EA. Smettetela di provare a rovinare tutto, mucchio di cinici bastardi.

L’uscita in effetti è piuttosto forte. E descrive e probabilmente descrive bene il pensiero di quegli sviluppatori valenti ma senza i mezzi economici necessari che fanno dell’indie in tratto distintivo.
Notch ha continuato, sempre cinguettando per chiarire ulteriormente il suo punto di vista non senza alcune sorprese:


“I don’t even call Mojang inde any more. Vlambeer is indie. Polytron is indie. Stephen, Ed, Terry, Derek, Tommy and Chris are indie.”

Che tradotto vuol dire:

Non chiamo più indie nemmeno Mojang. Vlambeer è indie. Polytron è indie. Stephen, Ed, Terry, Derek, Tommy e Chris sono indie”.

Quindi, tanto per gettare benzina sul fuoco:

“Indies are saving gaming. EA is methodically destroying it”.

In pratica:

Gli indipendenti stanno salvando i videogiochi. EA li sta distruggendo metodicamente”.

Infine, chiarisce che non ce l’ha con i giochi in sé, ma con lo sconfinamento di campo di EA.

“I got into trouble on the interwebs again! The games in the bundle are good, I’m not questioning them. I’m questioning EA”.

Traduzione:

“Sono di nuovo finito nei guai su internet! I giochi del bundle sono belli, non li sto criticando. Io sto criticando EA”.

Vedremo se questa uscita fuori dal coro avrà seguiti con una risposta da parte di Electronic Arts. Il bundle, apparso ieri tra lo stupore di molti, contiene Deathspank con l’espansione Thongs of Virtue; Gatling Gears; Warp ed i due Shank al prezzo globale di 17,98 euro, ossia con uno sconto complessivo del 70%. E’ anche possibile acquistare singolarmente i giochi che a quel punto verranno scontati del 50%. L’offerta si chiuderà i 9 maggio.
Siamo sicuri che se questo bundle non si fosse chiamato Indie, avrebbe avuto i favori della critica. Poi, è solo una nostra opinione.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento