Articoli

Electronic Arts nominata peggiore compagnia in America

13 Visualizzazioni

Il Golden Poo. Il temuto Golden Poo. Un riconoscimento di cui, ne siamo sicuri, Electronic Arts avrebbe fatto tranquillamente a meno ma che, suo malgrado è stata costretta ad incassare.
Il publisher di Fifa, Mass Effect, The Sims, Dragon Age e numerosi altri videogiochi di rilievo, è stato nominato peggior compagnia in America dai lettori del sito Consumerist (qui i risultati) superando nell’ultimo round Bank of America col 64,03% delle “preferenze”.
Un sondaggio, al quale hanno partecipato oltre 250.000 votanti, ha così decretato che Electronic Arts è peggio di alcuni candidati illustri come Apple, GameStop, Sony, PayPal. Ed in generale peggio dell’industria del tabacco, delle armi e quant’altro.

Tra i motivi più citati da chi è intervenuto c’è quello dei troppi dlc post lancio, o l’introduzione del famigerato Online Pass, l’acquisizione dei piccoli sviluppatori per eliminare la concorrenza e la pubblicazione di giochi buggati. In sostanza una cattiva reputazione.
La risposta del colosso nordamericano è stata affidata a queste parole che hanno riportato tutti i siti nazionali ed internazionali:

Siamo certi che British Petroleum, AIG, Philip Morris e Halliburton siano sollevate dal non esser state nominate quest’anno. EA continuerà a realizzare giochi vincitori di premi prestigiosi e servizi sfruttati da più di 300 milioni di persone in tutto il mondo”.

Non aggiungiamo altro ma è chiaro che, in un periodo così difficile per i consumatori, riuscire ad individuare in una compagnia di videogiochi (per quanto grande sia) come la peggiore d’America ci sembra esagerato. Riteniamo ci sia di peggio ma è inutile scriverlo in un post su un umile blog che parla di videogiochi.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento