Articoli 4

The Elder Scrolls V: Skyrim, su PS3 i problemi sono legati al motore di gioco?

21 Visualizzazioni

Brutta, e pesantissima, tegola per gli utenti PlayStation 3 di Skyrim. Il quinto capitolo della serie ruolistica di Bethesda, come in molti sapranno, continua a subire problemi relativi ai cali improvvisi ed ingiustificati del frame rate con rallentamenti che rendono il titolo ingiocabile.
A niente sono valse le patch (su PSN chiamata 2.1, ndr. Sulla console di Sony i problemi sembrano essere radicati all’interno del motore di gioco. Lo spiega Josh Sawyer, direttore e lead designer della squadra di Fallout: New Vegas nonché in forze ad Obsidian Entertainment, attraverso il sito Formspring. Sawyer ha risposto ad alcune domande ad utenti che hanno loro malgrado combattuto con anche con lag e crash.
Secondo lui, il problema è a livello di engine che influisce sull’immagazzinamento dei dati nei salvataggi e potrebbe volerci davvero molto per togliere queste che chiamare rogne sembra riduttivo.

Quando il gioco modifica una qualsiasi istanza su un singolo oggetto, quei cambiamenti vengono immagazzinati in quello che è sostanzialmente un altro file .esm; quando carichi il salvataggio, stai caricando tutte quelle singole differenze nella memoria fissa.Stiamo parlando di come l’engine lavora a livello profondo e come tratta i dati salvati in run time. Ristrutturare questo sistema richiederebbe veramente parecchio tempo”.

E continua:“In Skyrim come in Fallout 3, il problema risente dello spazio di memoria bipartito della console”.

Sawyer spiega come su Xbox 360 la memoria sia unificata: 512 MB di RAM utilizzabili per il sistema o per la grafica. Su PlayStation 3, invece, ci sono due banchi da 256 MB dedicati ad ogni ambito.
Stessa quantità finale di memoria, ma meno flessibilità dal punto di vista dello sviluppatore.

“I problemi di Skyrim sono una questione che riguarda strettamente l’engine ed il suo modo di generare i salvataggi, di referenziare i dati in tempo reale. Ristrutturare questo specifico aspetto richiederebbe un impegno a lungo termine”.

Se così fosse, e le spiegazioni di Sawyer ci sembrano piuttosto plausibili, ci chiediamo il perché Bethesda non abbia fatto tesoro l’esperienza precedente con Oblivion e con gli episodi di Fallout 3 e New Vegas. Invece, punto ed accapo… Nel frattempo attendiamo comunicazioni ufficiali da parte del team che ha sviluppato Skyrim.

Ti potrebbero interessare

4 Comments

  • Questo accade perché gli idioti sviluppano nativamente su xbox 360.

    Se, invece, sviluppassero prima su Pc (che comunque è simile ad una 360) o su Ps3 (che è quella che fa perdere più tempo) certe cose non accadrebbero e a livello di engine grafico sarebbero un passo avanti.

    Non credo di dire stupidaggini, perché basta vedere cosa ha fatto Bioware con Mass Effect 2 su Ps3 oppure DICE con Battlefield 3.

    Altri esempi ancora: L.A. Noire è di base Ps3, Final Fantasy 13 è di base Ps3.

    Bethesda è una software house pigra, questo è un dato di fatto. Hanno enormi mezzi a disposizione ma loro mirano al massimo risultato con minimo sforzo.

    Skyrim è una pseudo esclusiva Xbox 360. E’ assurdo che nel 2012 si debba ancora sentire parlare di problemi a livello hardware, potevo capirli nel 2006 quando Ps3 era in campo da poco e si doveva capire il corretto funzionamento…ma ora?

  • Antonio, devi sempre considerare lo stato del mercato. La console di riferimento è la 360, per una questione di vendite, di velocità di sviluppo e via cianciando.

    Bisogna considerare che la Ps3 è stata un fallimento sia di vendite, sia a livello costruttivo e ingegneristico. E’ logico che gli sviluppatori facciano prima la versione 360 per semplicità di sviluppo.

  • Gabriele, devi considerare che non siamo più nel 2007, la Xbox non è affatto la più venduta console sul pianeta: non lo è mai stata (tutti sotto Wii) e i continui tagli di prezzo di Ps3, uniti alle esclusive, stanno facendo colmare un gap che 5 anni fa era enorme ma adesso è praticamente azzerato..

    Di conseguenza la Ps3 è tutto fuorché un fallimento di vendite: è quasi al pari con Xbox quindi anche Xbox è un fallimento.

    E’ assolutamente illogico che gli sviluppatori facciano queste scelte assurde. E’ molto più plausibile che gli sviluppatori puntino sul mercato U.S.A. e lì si, ti do ragione da vendere, la Xbox vince a mani basse come base installata e di conseguenza certe SH sviluppano palesemente su una console ridicola ma – ribadiamo – venduta più di altre.

    Ma qui stiamo parlando di un gioco venduto WORLDWIDE per TUTTE LE PIATTAFORME di alta definizione, Pc inclusi, e affermare “è logico che gli sviluppatori facciano la versione 360 per semplicità di sviluppo” è come ammettere che Bethesda ha un serio problema a sviluppare su hardware contemporaneo (mi riferisco ai computer! Hai visto Battlefield 3, no?)

    E’ offensivo che una software house come Bethesda, nonché publisher, che dovrebbe dare un senso ai nostri risparmi e al nostro denaro, cada in problemi “tecnici” così ridicoli. E’ la riprova che sono “pigri” e lasciano ai modder (su pc) e a innumerevoli patch correttive la “cura” di un gioco che vendono a 50/70 euro ed è più incompleto della Salerno-Reggio Calabria.

    Ma quest’ultimo è un discorso che possiamo fare per tanti altri giochi.

Lascia un commento