Articoli

Fantalcioville, il gioco di Goods Games arriva su Facebook

23 Visualizzazioni

Appassionati di Fantacalcio e di calcio manageriale accolgono Fantacalcioville, nuovo gioco sull’argomento preferito da 60 milioni di commissari tecnici (soprattutto in tempi di Mondiali, Europei e competizioni internazionali).
Il titolo sviluppato da Goods Games è riservato agli utenti di Facebook (qui la pagina ufficiale) e combina le qualità del Fantacalcio a quelle manageriali. Non solo dunque, la compravendita dei giocatori ufficiali della serie A o la scelta del modulo, ma anche una vera gestione del club. Questa la pagina del gruppo di appassionati su FB.

COSA SI PUO’ FARE IN FANTACALCIOVILLE

 Il titolo su Facebook offre molte possibilità: oltre a crearsi dal nulla la propria squadra, vedendo anche le statistiche dei calciatori della serie A, si potranno realizzare tornei personalizzati tra amici o partecipare al concorso globale per vincere premi settimanali e finali.

IO USO IL 5-5-5 E QUESTO E’ IL MIO STADIO

  • Dicevamo che in Fantacalcioville si gestisce anche il club e non solo la rosa. Si potrà quindi:
  • Costruire e mantenere lo stadio
  • Ampliare il numero di Fan
  • Gestire le infrastrutture limitrofe all’impianto sportivo come bar e negozi che servono ad aumentare il numero di fan ed anche un servizio trasporti a loro dedicato
  • Addirittura migliorare l’urbanistica.

UN IMPIANTO SU MISURA

La nostra casa in Fantacalcioville. Ecco le caratteristiche:

  • Quattro differenti stadi da costruire
  • Numero di spettatori progressivo
  • Possibilità di scegliere i colori dei settori
  • Inserimento di illuminazione e cartellonistica degli sponsor
  • Deterioramento e quattro tipologie di campo.

DATEMI UNO SPONSOR, VI SOLLEVERO’ IL MONDO

Anche la gestione (anche quotidiana se si desidera) degli sponsor sarà fondamentale nel titolo Goods Games. Con le prestazioni migliori si avranno sponsor che elargiranno tanti fantasoldi che saranno indispensabili per fare allestire la squadra dei sogni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento