Articoli

Need for Speed the Run, da EA arrivano nuovi dettagli sul gioco

5 Visualizzazioni

 

Le caratteristiche peculiari di Need for Speed the Run vengono raccolte in una nota diffuse dal publisher Electronic Arts. Il prossimo capitolo della serie Need for Speed è in corso di sviluppo da Black Box ed uscirà il 18 novembre su pc, Xbox 360, PlayStation 3, Wii e Nintendo 3DS.
Il protagonista di The Run è Jack che dovrà fuggire da San Francisco a New York attraverso le strade più varie e pericolose degli Usa dove non ci sarà soltanto la corsa ma anche una trama narrativa che avrà diverse diramazioni.
Il titolo promette bene e si avvale anche del Frostbite 2.0, lo stesso motore usato dai Digital Illusion Ce per Battlefield 3.
A seguire, la nota informativa di Electronic Arts.

LE AUTO

Come in ogni gioco della serie Need for Speed, abbiamo creato un’incredibile lista con le macchine più affascinanti del mondo per The Run. All’E3 abbiamo svelato le prime cinque.
La fiammante 800hp Mustang super Snake, l’elegante McLaren MP4-12C, la stupenda BMW M3 GTS, l’immortale Porsche 993 GT2, e l’immacolata Audi R8. Certo, non potevamo scoprire le nostre carte tutte in una volta, quindi queste cinque sono solo un assaggio delle fantastiche auto che saranno incluse nel gioco. 

LA GUIDA

La filosofia per la guida in questo gioco è di renderla molto “umana”. Ad esempio, quando state guidando la Super Snake, vogliamo farvi vivere l’esperienza di come possa essere guidare una pesante bestia americana a trazione posteriore nelle intricate strade cittadine.
La fisica risulta immediatamente accessibile, ma con un’incredibile profondità. Con questo intendiamo che chiunque può iniziare a giocare, ma allo stesso tempo i piloti veterani si sentiranno ripagati ogni volta che impareranno a padroneggiare la guida di ogni auto. La Mustang risulterà estremamente diversa dalla Porsche, e la Police Interceptor sembrerà lenta e pesante in confronto a entrambe.
Quando ruberete l’auto della polizia, in un istante realizzerete che non solo vi siete nuovamente catapultati nella corsa, ma che avete bisogno di farlo in maniera strategica in modo da non essere eliminati dall’elicottero o dai rottami. Sappiamo tutti che la Police Interceptor non è l’auto più veloce, ma il pilota che riuscirà a schivare il riflettore, adottando una strategia di sopravvivenza piuttosto che di velocità, si troverà di nuovo in corsa molto più velocemente degli altri. Questo tipo di gara ricompensa il pilota intelligente e calcolatore, non necessariamente quello col piede più pesante.

AUTOLOG

La vostra esperienza nella guida verrà invece ricompensata con l’implementazione di Autolog, che terrà traccia dei vostri progressi livello per livello, gara per gara attraverso il Paese per vedere se riuscerete ad essere i primi tra i vostri amici a raggiungere New York. Padroneggiare la guida di una specifica auto vi farà risparmiare dei secondi nei vostri tempi, e anche se ciò all’inizio può non sembrare cruciale, quando alla fine sommerete quei secondi, diventeranno preziosissimi.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento