Articoli

Assassin's Creed Revelations, le ambientazioni dell'avventura

12 Visualizzazioni

Da GameInformer arrivano ulteriori dettagli sull’ambientazione della storia di Assassin’s Creed Revelations, il nuovo capitolo della serie Ubisoft con protagonista Ezio Auditore che dovrebbe uscire a novembre su pc, Xbox 360 e PlayStation 3.
Il cammino dovrebbe (il condizionale è d’obbligo ancora, visto che mancano oltre 5 mesi all’uscita del gioco, ndr) iniziare a Masyaf, località già presente nel primo Assassin’s Creed. Li, Ezio sarà in cerca di notizie alla biblioteca dell’Ordine degli Assassini ma sarà costretto ad interrompere le sue ricerche per poi riprenderle successivamente.

Ezio farà tappa come già si sa, a Costantinopoli, città che nel XVI secolo dell’ambientazione del gioco è il centro del mondo conosciuto tra Europa ed Asia. E come già avrete letto, anche dalle nostre pagine, il giocatore esplorerà i quattro distretti di questa enorme città, ovvero Beyazid, Imperial e Galata, caratterizzati da particolari stili architettonici e una diversa rappresentazione grafica.
Inoltre, dovrebbe esserci la Cappadocia, rappresentata qui da una particolare città: si tratta di una zona controllata interamente dai templari, che si caratterizza per il suo sviluppo per metà sulla superficie e per metà sotterraneo, una cosa mai vista prima nella serie.
Infine, Game Informer riporta che sarà presente anche l’isola greca di Rodi nella modalità multiplayer.
Insomma, ci sarà da girare posti nuovi.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento