Articoli

Soul Calibur V, Odashima “Volevo chiamarlo Soul Edge 2, ma mi hanno detto no”

8 Visualizzazioni

Dopo l’annuncio, arrivano i primi retroscena. Soul Calibur V, infatti, il quinto capitolo della serie picchiaduro di Namco Bandai che uscirà l’anno prossimo su console, fa parlare di se per alcuni interessanti dettagli “pre-parto”.
Il director del progetto, Daishi Odashima, sul suo account Twitter ha rilevato una curiosità. Il team di sviluppo voleva chiamare il gioco Soul Edge 2.

 

“Avevo formalmente chiesto a Namco se potevamo chiamarlo Soul Edge 2 –  si legge (tradotto dall’inglese) nel post di Twitter – ma ci hanno risposto di no”.

Per chi non lo ricordasse o non lo sapesse, Soul Edge è il nome del primo capitolo della saga uscito nel 1996, prima che cambiasse in Soul Calibur.
Odashima ha anche fatto sapere che non sarà interessato all’integrazione di un sistema di distruzione degli abiti dei lottatori. Notizia che darà qualche dispiacere agli appassionati della serie visto che molte lottatrici hanno delle discrete curve.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento