Articoli

PSN fermo, Sony chiama anche Data Forte per le indagini sugli hacker

10 Visualizzazioni

Sony vuole vederci chiaro. Prima la US Homeland Security, poi addirittura l’FBI, adesso anche Data Forte in campo per far luce sull’attacco hacker che ha costretto la multinazionale a spegnere il PlayStation Network da quasi due settimane in Europa.
La compagnia Data Forte è stata chiamata in causa dalla multinazionale ed indagherà assieme alla Us Homeland Security e dell’FBI. Si tratta di un gruppo privato comandato da un ex componente dell’Us Naval Criminal Investigative Service.
Sony vuole correre ai ripari e scoprire chi ha causato questo caos che rischia senza tanti giri di parole di compromettere per anni l’immagine nel mondo. Senza dimenticare che governi ed associazioni private stanno cominciando i procedimenti legali contro la multinazionale per la questione dei dati compromessi.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento