Video

PSN offline, Anonymous risponde agli utenti con un video

19 Visualizzazioni

Eravamo titubanti a pubblicare il video, anche perché sembrerebbe voler dare troppa importanza agli hacker. Tuttavia, per completezza di informazione, è giusto dedicare un post anche alla loro voce.
Il gruppo di pirati che si fa chiamare Anonymous ha, infatti, mandato un video messaggio su YouTube destinato agli utenti che utilizzano il PlayStation Network.

Come molti sapranno, il PSN, ovvero il servizio online riservato agli utenti di PlayStation 3 e PSP, è offline da ben oltre 72 ore per manutenzione.
Sony ha ammesso una “intrusione esterna”, ma il gruppo di hacker Anonymous si è subito dichiarata estranea ai fatti dando dell’incompetente alla controparte. Secondo gli hacker, il ko dei server è dovuto a problemi interni e Sony ha strumentalizzato questo episodio.
Intanto, qui c’è il video massaggio. A seguire il testo in inglese che ascolterete nel video.

Hello This Is A Message From Anonymous. While it could be the case that other Anons have acted by themselves, AnonOps was not related to this incident and does not take responsibility for whatever has happened.
A more likely explanation is that Sony is taking advantage of Anonymous’ previous ill-will towards the company to distract users from the fact that the outage is actually an internal problem with the company’s servers…We Would Like To Formally Ask You A Very Simple Question To All The Out Raged PSN Users. You All Do Realize Every Parody. Every Blog. Every Article. Every Comment Made On The Internet. In Turn Spreads The Anonymous Message. With Every Message You Preach You Offer To The Invidual A Chance For Curiosity To Take Hold. Do You Realize They Are Just As Likely To Change Their View On Anonymous From Opposition To Support? You Are Strangleing Yourselves With The Very Thing You Wish To See Destroyed.We Approve Of These Terms And Conditions And We Appreciate All The Help. We Are Anonymous. We Are Legion. We Do Not Forgive. We Do Not Forget. You Should Have Expected Us.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento