Articoli 1

Kinect e Move non sostituiranno i controller tradizionali, parola di Riccitiello

9 Visualizzazioni

 

Il 2010 concluso da pochissimo è stato anche l’anno delle periferiche. La rivoluzione è iniziata grazie all’avvento di Kinect e Move (anche se quest’ultima è una evoluzione dei controller della Wii).
Logico, quindi, pensare ad una rivoluzione. Tuttavia, John Riccitello, alto dirigente di Electronic Arts, dice la sua. Le sue valutazioni sono chiare e secondo lui difficilmente i joypad tradizionali saranno soppiantati da queste nuove periferiche, soprattutto se si pensa agli Fps (gli sparatutto in prima persona) o le simulazioni automobilistiche dove rapidità e precisione sono essenziali.
“Non riesco ad immaginarmi impegnato a giocare con un futuro capitolo di Medal of Honor, Call of Duty o Battlefield, accovacciato dietro al divano e utilizzando le mie dita come se fossero un’arma da fuoco – sottolinea Riccitiello sulle pagine di CVG –. Inoltre, ho provato a utilizzare qualche simulazione automobilistica con i motion controller ma l’esperienza non mi ha convinto”.

 

 

Ti potrebbero interessare

1 Commento

  • Le affermazioni lasciano il tempo che trovano. Se mario kart vende più di Gt5 bisogna pericolosamente temere che in futuro i giochi di guida saranno tutti con il motion controller… 🙁

    Ormai la massificazione selvaggia e le leggi di mercato hanno affossato il videogioco. Solo nell’industria Indie possiamo trovare un po’ di emozioni come quelle di 15 o 20 anni fa…

Lascia un commento