Recensioni 5

Angry Birds

E’ sicuramente uno dei giochi più sorprendenti dell’anno appena passato, capace di creare dipendenza grazie ad un game-play immediato, adatto a tutti ed ambientato in un contesto simpatico. Angry Birds, sviluppato da Rovio e pubblicato alla fine del 2009,  è tutto questo.
Un prezzo irrisorio, aggiornamenti che ne aumentano il numero di livelli, ed un’espansione (Halloween, aggiornata poi a Seasons) che aggiunge ambientazioni ed altri elementi alla storia ad alle dinamiche in gioco, sono le chiavi del successo di questo puzzle game di tipo fisico che  il mese scorso ha toccato quota 50 milioni di download.

GLI UCCELLI ARRABBIATI SONO TEMIBILI

La trama del gioco? Semplice. Dei maiali verdi ed affamati hanno rubato le uova degli uccelli protagonisti di queste vicende. Gli uccelli, parecchio arrabbiati (da qui il titolo), proveranno a riprendersi il maltolto con l’ausilio di una fionda.
Il nostro compito sarà quello di guidarli nell’impresa direzionando e studiando le traiettorie che questa gli farà fare per farli atterrare dopo un volo kamikaze e distruggere le barricate che riparano questi cattivi ed ingordi maiali.
Il game-play è immediato. Basterà passare il dito sulla mega fionda per dare forza e direzione studiandone l’angolazione sperando di lanciare gli uccelli in modo efficace. Si passa il livello distruggendo i paffuti nemici possibilmente con meno tentativi possibili per avere bonus di punteggio. Bisognerà però aguzzare l’ingegno perché le strutture saranno sempre più difficili da abbattere…

 

Un bel po' di confusione, spesso capiterà e la fisica avrà la sua rilevanza

TANTI PENNUTI PER UN UNICO RISULTATO

Nel corso dell’avventura avremo a disposizione 5 tipi di uccellini che oltre a differenziarsi esteticamente per forma e colore, avranno peculiarità che si attiveranno con un altro tocco sullo schermo. Importante dunque, sarà la tempistica.
Qualcuno darà un ulteriore slancio per una maggiore potenza, come i pennuti gialli. Altri, quelli piccolini, si faranno esplodere dividendosi in più parti in stile bomba a grappolo, quelli neri bianchi lanciano uova in volo e così via.
Elementi che aggiungono profondità e varietà al titolo e offrendo modi diversi alla risoluzione di questi veri e propri enigmi ingegneristici dove la fisica sia del lancio che dell’impatto con i diversi materiali, sarà fondamentale per procedere nel recupero di queste uova e delle stelline che serviranno per raccogliere le stelline per le uova d’oro. Un puzzle game davvero geniale e di impatto anche se molto semplice.

I porcellini si sono protetti bene. Ci vorrà molta arguzia per stanarli

 

GRAFICA PULITA, SONORO ESSENZIALE, LONGEVITA’ GARANTITA

L’aspetto tecnico di Angry Birds è di buon livello. Non si parla di miracoli tecnologici. Tutt’altro. Solo di un aspetto molto gradevole, semplice e colorato con la caratterizzazione dei personaggi ben fatta.
I nostri amici pennuti appaiono rotondi (con qualche chiletto in più) incavolati e molto colorati; stessa cosa per i maiali verdi che però hanno l’aria beffarda. Le ambientazioni sono tante ed anche queste sono decisamente colorate mentre le strutture sono varie, ripari naturali, mattoni, vetro e legno dovranno essere superate per vincere. Buone anche le scene di intermezzo nel corso della storia. Il sonoro è spicciolo: un bel motivo iniziale durante le opzioni ed effetti sonori essenziali in game.
La longevità è sconfinata: la versione base ha circa 200 livelli ambientati in 5 enormi mondi differenti. Senza contare l’espansione Season, che a sua volta è un aggiornamento di Halloween. Il cammino sarà lungo ed una volta terminato si può anche ripartire da zero per migliorare il quantitativo delle stelle raccolte. Gli incentivi non mancheranno.

CONCLUSIONI

Avere un gioco, simpatico, carino, longevo e capace di stuzzicare la mente ad un prezzo irrisorio di 79 centesimi di euro (+ altri 79 per l’espansione, il prezzo sale a 3,99 su iPad) che aggiornato migliora sempre le sue caratteristiche non è cosa da tutti i giorni. Rovio ha colpito nel segno ed Angry Birds è un grande puzzle-game molto divertente e duraturo.
Ad Angry Birds non manca nulla grazie anche all’immediatezza della sua giocabilità. Niente male il livello di sfida condito da una difficoltà calibrata bene anche se a volte diventa problematico superare il livello abbattendo maiali e raccogliendo stelline. E’ però un gioco da avere.

PREGI

Immediato. Adatto a tutti. Longevo all’estremo. Buon comparto tecnico. Supporto ed aggiornamenti di livello.

DIFETTI

Sonoro simpatico, ma troppo essenziale.

VOTO: 9/10

LA SCHEDA

Genere: Puzzle Game
Produttore: Click Gamer
Sviluppatore: Rovio
Distribuito da: Apple
Data di rilascio: 10 dicembre 2009

Ti potrebbero interessare

5 Comments

    Commenta questo articolo