Articoli

The Witcher 2 dichiara guerra diretta ai pirati informatici

6 Visualizzazioni

Si prevedono aspre battaglie (anche a suon di carta bollata), e nuove polemiche, sui metodi anti-pirateria informatica annunciati da Cd Project. Gli sviluppatori di The Witcher 2, infatti, dichiarano apertamente guerra alle copie illegali  riferendo ad Eurogamer.net, che “veranno adottate misure di controllo strettissime per punire personalmente i giocatori che scaricheranno illegalmente The Withcer 2 da internet”.
I metodi della software house polacca prevedono la collaborazione con avvocati e società specializzate nella raccolta di dati informatici. Questo servirà a rintracciare direttamente i pirati passando per i vari service provider.
Chi scaricherà il gioco con Torrent o con altri metodi simili potrebbe, dunque, ricevere una lettara da un ufficio legale, con tanto multa e la prospettiva di dover affrontare un vero e proprio procedimento.
Vedremo se Cd Project potrà adottare questo metodo che a prima vista sembrerebbe già violare la privacy degli utenti e, soprattutto, non potrebbe un’attribuzione delle colpe sicura.
I metodi, inoltre, potrebbero cambiare a seconda delle leggi vigenti in ogni singolo stato in cui il gioco sarà commercializzato. La questione, comunque, non si chiuderà qui e ci sarà molto da parlare ancora. Cd Project sarà libera di difendersi così, o i pirati potranno appellarsi alla legge sulla privacy?

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento